Chi sono

Caro lettore, mi presento.

Mi chiamo Valeria De Filippi e sono al mio quinto cane! Questo blog è il prodotto della mia storia personale e della mia curiosità in campo cinofilo che mi porta, ogni giorno, a studiare ed informarmi.

  • Partiamo dalla mia storia personale:

Ho avuto tre compagni meticci: un “simil” Bassotto, una “simil” Setter Gordon e una Meticcetta trovata in un bosco. Ora ho due cani di razza, due Barboni! Bhe l’ultimo arrivato è di mia madre ma nella pratica è anche mio, non so se mi spiego :o) !

A molti non piace che sia fatta la distinzione cane di razza e meticcio, perché per loro un cane è un cane, con o senza pedigree… e in effetti è verissimo.

 I cani sono esseri superiori tutti… di razza, meticci e “simil”!

Ma proseguiamo con la mia storia…

… come ho scritto sopra i miei precedenti cani erano tutti “simil”. Purtroppo ognuno di loro ha avuto dei problemi di salute anche se, grazie a veterinari molto capaci, sono poi vissuti moltissimo.

Il mio quasi Bassotto Ugo, ha avuto una torsione gastrica da cui si è ripreso solo perché oltre che un simil Bassotto era anche un simil leone. La simil Setter Susy,  ha avuto una quantità infinita di tumori che ci hanno costretti ad asportare tutta una fila di mammelle e qualcosa in più. La Meticcetta Elly, ha subito un’operazione talmente grossa a causa della piometra, che mi ha un po’ scioccata e di cui ora ricordo solo l’ernia gigantesca che ne è derivata.

Da ignorante cinofila, ho passato una fantastica vita con i miei cani, scelti un po’ a caso. Oggi a pensarci mi dispiace, perché mi rendo conto che erano tutti incompresi poveretti e sempre disposti a dare il meglio per me e la mia famiglia. Da parte mia, io i miei errori cinofili li ho fatti sempre in buona fede, per ignoranza e non per cattiveria e ho dato il 100% per curarli.

Questi eventi però, hanno portato una notevole sofferenza a me, ai miei cani e in ultimo a mio figlio di 6 anni, che ha perso la sua anziana compagna. Avevo pensato “basta per sempre con i cani!” ma il dolore di mio figlio mi faceva pensare ogni santo giorno a come era diventata arida la nostra vita senza quegli affari pelosi…

E’ vero che il dolore e le crisi portano a delle evoluzioni, perché io ho iniziato a martellarmi di domande. Soprattutto volevo capire se  “la selezione di un allevamento avrebbe potuto  farmi risparmiare qualche dolore con un futuro cane?”. Che la risposta alla mia domanda sarebbe stata “NI” l’ho capito dopo.

Questo blog nasce però dalle domande che sono scaturite dopo l’arrivo del mio primo Barbone. Il mio primo vero cane di razza per il quale avevo studiato tanto (almeno secondo il mio punto di vista di allora).

Oggi capisco che l’informazione nella vita è tutto, anche nella scelta di un cane.

Dopo aver passato tanto tempo (tanto per i parametri di allora) a documentarmi, mi convinsi che un allevatore, che seleziona la razza e che si avvale dei test genetici prima di mettere al mondo i cuccioli, potesse mettermi al riparo dalle brutte esperienze passate. Oggi, dopo aver studiato molto molto ma molto di più, la mia idea è leggermente diversa ma la potrete scoprire nei miei articoli.

  • Scrivo questo blog perché…

…quando ho iniziato le mie ricerche io sono partita dalla razza. Volevo capire se il barbone poteva essere giusto per noi e noi giusti per lui… e ho fatto bene, è una cosa importante da scoprire ma non la sola. Reperire queste informazioni è stato quasi facile, difficilissimo invece capire in tempo tutto il resto. E tra questo “tutto il resto” è difficilissimo capire come lavora un allevatore e anche a quale allevatore rivolgersi.

La mia esperienza di acquisto in allevamento (ma poteva anche essere di adozione), in realtà non è stata positiva al massimo.

Non è una esperienza però che butto via, perché mi ha aperto la mente, mi ha fatto fare sempre più domande e cercare sempre più risposte. Mi ha fatto diventare una persona più preparata e consapevole, tanto che l’acquisto successivo è andato molto diversamente. La mezza fregatura che ho preso, ho capito poi che in un certo senso me la ero andata a cercare, perché il tempo dello studio non può coincidere con il tempo che si impiega a trovare l’agognato cucciolo.

Vi diranno tutti che ci vuole un sacco di tempo a trovare un cucciolo disponibile e intanto potrete studiare… non è vero, o meglio, è vero a metà. Per il cucciolo con tutti i sacri crismi ci vuole parecchio, per il “cucciolo da compagnia” ci vuole un mesetto o due per prenotarlo. E’ troppo poco questo tempo per reperire tutte le informazioni che sarebbero necessarie per fare una scelta consapevole. Questo non significa che se non sei STRAPREPARATO qualcuno è autorizzato ad approfittarne… diciamo però che vale il detto “aiutati che Dio ti aiuta”.

Io avevo fretta di colmare un vuoto e, nonostante mi fossi impegnata per fare le cose per bene, alla fine sono stata superficiale e ho dato la possibilità all’allevatore di trattarmi superficialmente. Ecco, non è che sono stata fregata, sono stata trattata come una che non capiva niente, nonostante non fosse neanche del tutto vero. Io allora ne capivo poco. Comunque, mi ha dato terribilmente fastidio e la mia reazione è stata studiare di più, la mia reazione è questo blog.

Ecco che da una crisi nasce qualcosa di buono!

Non voglio creare una bibbia o una verità assoluta da seguire, ma piuttosto il posto che avrei voluto trovare io al tempo. Un posto dove prendere le idee, lo studio e l’ esperienza di un altro e farci qualcosa.

Io (che ho imparato molto di più dopo aver preso il mio cane piuttosto che prima) ho parlato con tante persone. Qualcuna l’ho ascoltata qualcuna no, di qualcuno sono diventata amica e per me è rimasta una grande risorsa (grazie Nicoletta Luciano), altre le sto ancora conoscendo e qualcun’altra è stata allontanata. Dal bisogno di sapere è nata una passione che mi porta ancora oggi a leggere tanti libri, a studiare sulla razza e sulla cinofilia. Da conoscere su questo argomento c’è un mondo intero, che mi affascina tanto e spero di poter essere utile a chi si prenderà la briga di seguire il mio Blog. Dico seguire e non leggere perché non sarà un blog statico, costruito una volta e lasciato li… sarà vivo e cambierà insieme a me.

Ho scoperto che è divertente anche occuparsi di tutto quello che si può acquistare per i nostri amici a 4 zampe. Così ho pensato di mettermi alla ricerca di prodotti interessanti e se siete un po’ shopping addicted come me e mio figlio, la cosa potrebbe interessarvi!

  • Per ricapitolare…

…sono grata a tutti quelli che per me hanno perso del tempo e si sono sprecati a spiegarmi tante cose, a rispondere alle mie domande e che ancora lo fanno. Vorrei fare lo stesso per qualcun altro! Magari per quelle persone che a novembre decidono di regalare a qualcuno un cagnolino per Natale – non ho niente contro far contento qualcuno a Natale con un regalo speciale eh – e non si rendono conto che avere così poco tempo li espone ad un sacco di sbagli…

…ma, se incappano nel mio sito si renderanno conto che è il caso di prendersi un po’ più di tempo, di costruirsi le proprie idee cinofile prima di lanciarsi nella scelta. Ne vale la pena visto che il cagnolino che si accoglie starà con noi per tutta la sua vita (o almeno dovrebbe).

Vi auguro di non avere la fretta che avevo io e di fare meglio di me, soprattutto perché voi avete un “luogo” in più, dedicato alla razza, dove leggere delle cose e che vi dovrebbe far venire delle domande. Se le domande non vi vengono vi dovete preoccupare perché vuol dire che vi state esponendo alla famosa fregatura. Se il Barbone già lo avete divertitevi invece a sbirciare tra i prodotti che mi piacciono, che compro e che ho scelto di condividere con voi.

In bocca al lupo per chi sta per scegliere il suo barboncino e buona lettura a tutti!

Valeria De Filippi