Un barbone annodato

Mi vergogno un po’ a scrivere questo articolo perché, per farlo, devo confessare che in questi ultimi venti giorni ho trascurato la cura del pelo del mio amato barbone marrone…

Non ho avuto il tempo di lavarlo dopo 7/10 giorni dall’ultimo bagno e tanto meno ho avuto il tempo per cardare il pelo come si deve, neanche una volta sigh.

Il poveretto si è ridotto così:

Normalmente lo cardo prima del bagno ma era così annodato che ho lasciato perdere per evitare di fargli male. Lo ho messo nella vasca… sperando che i prodotti ReQual facessero il miracolo. Devo dire che un miracolo non lo hanno fatto,però mi hanno dato una mano enorme! Non sono riuscita a stirarlo bene perché ci ho messo troppo a snodare e nel frattempo mi si è asciugato mezzo cane all’aria MA alla fine lo ho liberato dai nodi. Forse è più giusto dire che i prodotti che ho usato lo hanno sbrogliato.

Volevo condividere questi feltri con quelli che, come me, ci tengono a tenere il barbone in ordine e quando non ci riescono si sentono in colpa. Mi sembra anche giusto fare un po’ di pubblicità ai prodotti che ho usato, visto che mi piacciono sempre di più!

  • Per iniziare lo ho “spalmato” bene di Re-Silk, i cristalli liquidi in gocce di cui non posso più fare a meno. Ho spruzzato anche Thermal-Fluid, per avere un effetto sciogli nodi un po’ strong. Ho lasciato agire una mezz’oretta prima del bagno. Credo che questo sia stato il passaggio fondamentale per riuscire a risolvere la questione.
  • Infilato in vasca lo ho insaponato bene con una spugna con il Pre-Shampoo Energizing.
  • Secondo Shampoo, Vital-Prof, per idratare bene il pelo.
  • Per finire ho usato il mio balsamo preferito, Biojen, anche lui ha una bella azione scioglinodi.
  • Poi ho chiuso con olio di gomito, soffiatore (se ti interessa leggi l’articolo sul soffiatore cliccando QUI) e cardatore (se clicchi QUI puoi leggere l’articolo sui cardatori migliori in commercio).

Ho fotografato anche i progressi per tenere a bada i sensi di colpa.

Ecco qui il barbone snodato ma non stirato!

Ammetto di non aver ancora imparato bene a stirare eh, ma questa volta non mi si è stirato proprio poveretto. La prossima volta, se riesco a non ridurlo più in quello stato, riuscirò anche a stirarlo meglio!

Scritto “con vergogna” da: Valeria De Filippi