Il Barbone, una taglia un carattere.

Così come il colore del suo splendido pelo anche la taglia del barbone ha qualche influenza sul suo temperamento.

Se state pensando di prendere un barbone e siete indecisi sulla taglia… beh… io sarei portata a dire che ne andrebbe preso almeno uno per taglia ma capisco che in alcune famiglie (come anche la mia) va fatta una scelta….

Vediamo più da vicino tutte le taglie del “barboncino”

Il barbone gigante

Fonte: Pinterest

Lo si potrebbe definire “il barbone più selezionato” , questo almeno in termini di taglia. I barboni spesso non hanno la stessa taglia dei genitori, una volta cresciuti è facile che diventino una taglia superiore o inferiore a quella di padre e madre (motivo per cui esiste la conferma di taglia che attesta la mole sul pedigree). Questo ha portato nel corso degli anni ad un certo interscambio nelle linee di sangue dove le taglie si sono un po’ mescolate soprattutto in quelle più piccole mentre questo non avviene nella taglia gigante…. Un barbone gigante si accoppia solo con un gigante e se ne viene uno medio non sarà sicuramente tra i futuri riproduttori grande mole.

Nel gigante non ci sono interscambi con taglie più piccole, questo lo ha reso anche caratterialmente molto equilibrato e calmo.

Cane intelligentissimo per niente goffo e ingombrante. Ha una grande capacità di adattamento ma non può rinunciare a vivere a stretto contatto con la sua famiglia. Se state cercando un cane da giardino questo non è il cane adatto a voi. Il barbone gigante se tenuto isolato tende a mutare il carattere e da cane fantastico si potrebbe trasformare in un isterico abbaione.
Il barbone grande mole ha le esigenze degli altri (medi, nani e toy) solo in un fisico più possente e in una mente più tranquilla.

Il Barbone gigante è un cane molto elegante e molto intelligente, imparano velocemente qualsiasi cosa e sono fantastici amici dei bambini. Grandi sportivi ma adattissimi anche agli anziani per la loro grande delicatezza.

Foto di Anneli Salo

Utilizzato in numerose discipline e anche per la pet therapy o per assistere persone con disturbi particolari (per dirne una sono in grado di percepire i livelli di glucosio nel sangue e avvertire un diabetico all’arrivo di una crisi ipoglicemica). Ottimi anche come cani da guardia anche se difficilmente attaccano. Grazie al suo grande equilibrio non ha difficoltà a vivere con altri animali, difficilissimo è trovare un barbone grande mole attaccabrighe. Se gli si vuole trovare un difetto è nella cura del mantello che comporta un bell’impegno per il proprietario … ha bisogno di una toelettatura costante ma ci si può aiutare un po’ scegliendo un bel taglio corto come per esempio la Terrier clip molto più gestibile rispetto ad altri tagli.

Il barbone medio

Fonte: Pinterest

Meno diffuso delle altre taglie è quello che meglio rappresenta lo standard. Anche lui molto equilibrato come il barbone grande mole.

Sono cani esuberanti, molto intelligenti e propensi all’addestramento anche grazie alla venerazione che solitamente provano per il loro compagno umano. Adattissimi ai bambini perché hanno un fisico robusto e tendenzialmente miti, grandi sopportatori di giochi sfrenati.

Il barbone media mole ha dimensioni abbastanza contenute e anche lui si adatta a tutti gli ambienti e a tutti gli stili di vita ma va ricordato che ha l’esigenza di vivere anche all’aperto per poter sfogare tutta la sua esuberanza.

La taglia media è la taglia sportiva per definizione…  apprezzatissimi per esempio nell’agility dog!

Il barbone nano

Fonte: Pinterest

E’ la star dei barboni, il più diffuso e il più richiesto!

Oggi forse sta per essere soppiantato dal toy per via della moda lanciata da attrici e modelle che sempre più spesso si fanno immortalare con barboni sempre più piccoli.

 

 

Il barboncino nano ha avuto un ottimo riscontro. Ha una mole molto facile da gestire, ideale un po’ per tutti.

Piccolo ma non piccolissimo può stare con i bambini e accompagnare senza “ingombro” chiunque. Anche lui è un amico divertente, sportivo al punto giusto e adatto a tutti gli stili di vita. La gestione del mantello è accettabile, niente a che vedere con il suo cugino gigante. Intelligenti come gli altri risultano però leggermente più nevrili, vi ricordate la mescolanza di taglie? …ecco nel barbone nano e nel toy si fanno sentire! Si possono trovare dei soggetti un po’ abbaioni ed anche un po’ furbi se gestiti così così. I barboncini nani sono molto intelligenti, quindi capaci di sfruttare tutte le loro doti per il loro tornaconto.

Il barbone toy

Fonte: Pinterest

Oggi richiestissimo per le questioni di moda di cui parlavo sopra. E’ un piccolo amico veramente interessante e oggi anche piuttosto costoso.

Bramatissimo cane da borsetta che da borsetta proprio non è!

Il barboncino toy quando ben selezionato è un piccolo cane con la C maiuscola. Ha prestanza fisica, carattere e vivacità per fare concorrenza ai barboni più grandi di lui. Caratterialmente tende ad essere il più nervoso sempre a causa della mescolanza delle taglie di cui sopra. Per carattere e anche un po’ per le dimensioni ridotte si potrebbe dire più adatto ad un pubblico adulto ma non escluderei la possibilità di una buona convivenza con i bambini perché molto fa il tipo di bambino, l’individualità del cane e la gestione di cani e bambini in famiglia.

Il barbone toy, se non lo si trasforma in un “cane da braccia”, è un cane socievole con persone ed animali. Insomma un fantastico cane se non è il frutto di una pessima selezione volta solo a cavalcare l’onda della grande domanda e dei facili guadagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.